Test di ovulazione: cos’è e come funziona?

Scopri il momento giusto per il concepimento.

Un calcolatore di ovulazione online funziona seguendo il metodo Ogino-Knaus basato sulla durata dei periodi mestruali. Diversamente, i kit per il test di ovulazione utilizzano l’urina o la saliva per determinare con facilità i giorni fertili. Questi possono variare da 5 a 10.

Per aumentare le probabilità di una gravidanza, potrebbe essere utile “programmare” i propri rapporti sessuali essendo consapevoli dei giorni più indicati. Per darci una mano entrano quindi in gioco gli Ovulation Predictor Kits (OPK).

You never understand life until it grows inside of you. - S. C. Kassis

Come funzionano i test di ovulazione?

Si parla di ovulazione quando la cellula uovo viene espulsa dall’ovaio. Poco prima che ciò avvenga l’organismo produce alti livelli di ormone luteinizzante (LH) per l’appunto capace di stimolare l’ovulazione. Questi test, similmente ai test di gravidanza, misurano la concentrazione di questo ormone nell’urina. Il picco di LH viene riscontrato tra le 24 e le 36 ore prima che l’ovulo venga rilasciato, ovvero nelle ore subito precedenti all’espulsione e alla possibile fecondazione. Viene così data alla coppia una utile indicazione su quando vi è maggiore possibilità di concepire un bambino.

Per eseguire il test basterà porre la punta dell’assorbente verso il basso e bagnarla con il getto di urina per poco più di cinque secondi. In alternativa si potrà raccogliere un campione di urina all’interno di un contenitore pulito per poi immergervi l’estremità della striscia per 15 secondi circa. Il risultato del test si avrà entro 5-10 minuti dalla sua corretta esecuzione e l’attendibilità nel determinare il periodo fertile è stimata al 90%.

N.B.
Questo tipo di test potrebbe dare anche falsi positivi, ad es. se si è ignare di essere rimaste incinte. Infatti, durante la formazione della placenta viene prodotto l’ormone βHCG capace di reagire nel test di gravidanza come se ci fosse un picco di LH e dando un falso positivo. Per questo motivo consigliamo sempre di consultare un ginecologo capace di guidare la coppia verso il concepimento.

Quanto tempo dopo un risultato positivo del test avrò l’ovulazione?

La maggior parte delle donne ovula tra le 12 e le 36 ore dopo il primo risultato positivo del test di ovulazione. Tuttavia, è buona prassi non fermarsi al primo risultato positivo, ma ripetere il test mediamente per tre giorni prendendo a riferimento lo stesso orario (solitamente la mattina). Per questo motivo i kit sono provvisti di più strisce monouso o tamponi.

Devo aspettare un risultato positivo per avere rapporti sessuali?

Assolutamente no! Il test indicherà i giorni più fertili del ciclo mestruale, ma aspettare un risultato positivo per fare sesso potrebbe far perdere alla coppia delle opportunità ugualmente valide per la fecondazione.

Ecco alcune indicazioni da seguire prima di fare questo test:

  • Leggere attentamente le istruzioni sul pacchetto, poiché al variare delle marche spesso si hanno indicazioni differenti
  • Cercare di non urinare per almeno quattro ore e non bere eccessivi liquidi subito prima della minzione
  • Rivolgersi al proprio ginecologo se si assumono farmaci, poiché questi potrebbero alterare il risultato
  • Se non si conosce la durata del proprio ciclo mestruale, aspettare i prossimi cicli prima di effettuare il test

Ora hai tutte le informazioni necessarie! Quindi fai il test e ricorda sempre che per ricercare un bambino non bastano solo i calcoli, ma è fondamentale essere sereni e amare se stessi e il proprio partner.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.